Auschwitz. Ero il numero 220543 by Denis Avey

Auschwitz. Ero il numero 220543

By Denis Avey

  • Release Date: 2011-11-10
  • Genre: Storia
Score: 4
4
From 262 Ratings
Download Now
The file download will begin after you complete the registration. Downloader's Terms of Service | DMCA

Description

Una storia vera

Era il 1944. Sono entrato ad Auschwitz di mia volontà

È possibile immaginare che qualcuno si sia introdotto volontariamente ad Auschwitz? Eppure, nel 1944, un uomo è stato capace di farlo. Denis Avey è un prigioniero di guerra inglese, che durante il giorno è costretto ai lavori forzati insieme ai detenuti ebrei. Gli basta poco per capire quale sia l’orrore che attende quegli uomini, consunti e stravolti, quando la sera fanno rientro al loro campo… Quello che intuisce è atroce, ma Denis sente di voler vedere con i propri occhi: in un gesto che pare folle, decide di scambiare la sua divisa da militare con gli stracci a righe di un ebreo di nome Hans, ed entrare nell’inferno di Auschwitz. Da quel momento ha inizio la sua lotta per salvare la propria vita e quella di tanti altri prigionieri ebrei. Una storia scioccante e commovente che, a più di sessant’anni dalla fine della seconda guerra mondiale, Denis Avey ha finalmente trovato la forza di raccontare. Per testimoniare, ancora una volta, l’orrore dell’Olocausto.

Denis Avey

È nato nell’Essex nel 1919, si è arruolato nel 1939 nell’esercito britannico e ha combattuto nel deserto durante la seconda guerra mondiale. Dopo essere stato catturato, venne trasferito prima in Italia e poi nel campo di prigionia vicino ad Auschwitz III. Alla fine del conflitto, riuscì tra mille peripezie a tornare nel Regno Unito. È stato insignito dall’ex Primo Ministro inglese, Gordon Brown, della medaglia d’onore come eroe dell’Olocausto. È morto il 16 luglio del 2015.
Grazie a Rob Broomby, giornalista della BBC, la storia di Avey è finalmente diventata di pubblico dominio, prima con un documentario e poi con un libro tradotto in tutto il mondo.

Reviews

  • Ero il numero220543

    4
    By Fertin53
    Una storia di vita straordinariamente straziante Per la guerra e per quello che hanno dovuto subire gli ebrei nei campi. Lo farei leggere a tutti gli studenti nel secondo anno delle superiori!!!
  • Commovente

    5
    By Dilettz
    Bellissima autobiografia. Consigliato a tutti quelli che ancora oggi, faticano a credere che le esperienze dei campi di concentramento siano esistite. Per non dimenticare mai, grazie Avey.
  • Avvincente

    5
    By Francescarc
    Ben scritto, interessante, avvincente, triste e allegro! Davvero un bel libro
  • Capolavoro

    5
    By Korda78
    Letto tutto d'un fiato, la lettura e la storia narrata fanno in modo che non si riesce a staccarsi dal libro. Ci si rende conto di cosa è stata la seconda guerra mondiale e della sofferenza indescrivibile di coloro che l'hanno vissuta.
  • Bello

    5
    By Giù 31
    Scritto molto bene. Un gran bel documento
  • Auschwitz.ero il n. 220543

    4
    By Regolo67
    Racconto scorrevole e mai banale, malgrado il dramma dell'olocausto.
  • Auschwitz. Ero il numero 220543

    4
    By Laura depo
    Sembra un racconto surreale....invece è realmente accaduto!!! La storia non ci ha insegnato proprio nulla: ad oggi accadono atrocità in ogni conflitto ed il resto del mondo si gira dalla parte opposta . Gli interessi economici - finanziari calpestano ogni diritto di vita...
  • Bel libro.

    4
    By Palleraccio
    La prima parte del racconto tratta situazioni di combattimento in maniera un pò troppo patriottica e noioso, ma quando la narrazione affronta la prigionia e la liberazione, il libro diventa davvero interessante, mostrando in maniera dura (e purtroppo realistica) la "vita" nei campi di concentramento e mettendo in risalto tutti gli aspetti negativi e positivi di un periodo storico della nostra storia che non và assolutamente dimenticato.
  • Ricordo

    5
    By Adele431
    Vorrei poter suggerire di parlare più spesso di queste atrocità perché c'è il rischio che cadano nel dimenticatoio, io non l'ho vissuto ma davvero basta un niente per far ritornare la scintilla malvagia. Grazie per la testimonianza.
  • Spike duke

    5
    By spikespigel
    Emozionante Assolutamente da leggere

keyboard_arrow_up